Blog: http://Il_Cacciatore_Monocolo.ilcannocchiale.it

Il buio ai margini della città

C'è un tizio che sta male.
Nessuno lo vede. Il tizio ride sempre. Forse è mascherato, forse è solo idiota, forse le due insieme.
Ma lui non controlla più la sua vita. E non controlla più il suo corpo.
E tutto nelle sue mani diventa pulviscolo.
Non c'è attimo di gioia che non gli venga tramutato in dolore.
Ora il tizio ha salutato bonariamente delle persone. Ma non va a casa. Si distende sul selciato fradicio di pioggia, la guancia sull'asfalto.
Vuole sentirlo in bocca, l'asfalto. Chiedersi se fa più schifo di quello che ha dentro. Di quello che è dentro.
Vuole che la pioggia lo dissolva... diventare liquido, scivolare ai bordi della strada ed essere risucchiato in un tombino.
Non sentire più il suo corpo maledetto traditore. Non sentire più l'anima che urla di notte.
Nulla.
Se lo doveste incontrare uccidetelo.
Fatelo per lui.

Twilight twilight nihil nihil

Pubblicato il 18/9/2005 alle 4.3 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web